Calcio, finalmente Toscano: il Civitavecchia batte la Boreale

Grazie alle reti dell'attaccante numero 11 e di Ruggiero i nerazzurri tornano al successo. Sconfitta interna invece per la Corneto che perde 3-2 contro il Montespaccato

Il Civitavecchia si impone sul campo della Boreale e torna a sorridere. I nerazzurri vincono 2-1 grazie alle reti di Toscano, alla prima gioia stagionale in Eccellenza dopo la rete messa a segno in Coppa Italia, e Ruggiero a cui ha replicato nel finale Nardecchia. Un successo fondamentale per l’undici di Caputo che in campionato non vinceva da 3 turni, dal successo contro il Falaschelavinio.
Ko interno di misura invece per la Corneto Tarquinia. La squadra di Del Canuto perde 3-2 al Bonelli contro il Montespaccato. Ospiti che sono andati due volti avanti ma in entrambe le occasioni i padroni di casa hanno pareggiato grazie a Loi prima e Monteforte, su calcio di rigore, poi. A 5 minuti dalla fine la rete decisiva, ancora dagli 11 metri ma stavolta per gli ospiti che siglano il 3-2 finale.
QUI CIVITAVECCHIA:
La Vecchia espugna il sintetico di Via della Camilluccia, Toscano e Ruggiero regalano i tre punti in casa della Boreale. Un secondo tempo da incorniciare per la Vecchia, al vantaggio di Toscano a fine primo tempo ha ribadito Ruggiero in avvia di ripresa. La Vecchia ha avuto la possibilità con Tabarini, Ruggiero e Toscano di segnare ancora, poi, a denti stretti dal gol di Nardecchia, ha tenuto campo riuscendo a portare a casa la vittoria. In vetta va in fuga il Real Monterotondo, Pomezia e Tivoli pareggiano e il Civitavecchia recupera due punti dalle prime posizioni. Il campionato è lungo, ma vincere qui ha rimesso in carreggiata la Vecchia dopo le due precedenti gare in cui si era incassato solo un punto.
FORMAZIONI Caputo opta per il tridente pesante, Ruggiero in cabina di regia ad innescare Cerroni e Toscano. Da sopperire ci sono le assenze di Funari e Leone, il duo centrale e’ composto da Fatarella e Serpieri con Feuli e Converso ad agire sulle fasce, mentre a centrocampo, tornato capitan Becilacqua, si completa con Di Ventura e Selvaggio.
GARA
È di Ruggiero la prima conclusione verso la porta, fuori di un metro. Due fuorigioco fermano la Boreale, Zonfrilli blocca in tuffo la conclusione di Toscano imbeccato da Bevilacqua. È il decimo, gara piacevole seppur a ritmi bassi. Subito dopo, sugli sviluppi di calcio da fermo, è Serpieri a impegnare Zonfrilli. Fino ad ora è predominante la Vecchia sul piano delle conclusioni, ma nulla di più. La gara poi da lì in avanti si addormenta, le squadre si equivalgono sul campo con le manovre che si fermano su ambo i lati al limite dell’area. Per un sussulto bisogna aspettare Nardecchia, il tiro va scuotere la rete di fuori campo intorno alla mezz’ora. Tutto fa presagire a un pari a fine fraIone, poi inaspettatamente la gara si sblocca. È il quarantaquattresimo, azione sulla destra con Ruggiero che tira e colpisce il palo ma Toscano è lì, arpiona e insacca. Vecchia avanti, così finisce la prima frazione. Si fa male Converso e alla ripresa del gioco entra Mondelli, con Mister Caputo che sposta Fatarella sulla fascia e sostituisce Selvaggio con Treccarichi per sistemare i quattro di difesa. La prima fiammata è di Toscano, imbeccato alla perfezione da Ruggiero prima si fa respingere il tiro da Zonfrilli poi spara alto da un metro. La gara è vibrante da entrambe le parti , ma è ancora di marca civitavecchiese l’occasione per il raddoppio. Ruggiero spreca un’altra ghiotta occasione al decimo, imbeccato da Cerroni manda la sfera a colpire la traversa con un pallonetto. Il gol è nell’aria e al quindicesimo la Vecchia passa ancora, azione corale con Ruggiero che la finalizza mandando la sfera di esterno sinistro alle spalle di Zonfrilli. Mastrandrea prova a scuotere i suoi tre minuti dopo, Nunziata blocca a terra. La Boreale non è finita nonostante il doppio svantaggio, Romani manda fuori di una metrata intorno al ventesimo. Tabarini risponde dall’altra parte, tiro fuori di un soffio. La gara si riapre intono alla mezz’ora, è di Nardecchia la rete che riporta i suoi in partita. Barbetti al novantesimo va vicino al pari, di un soffio fuori. In pieno recupero è Tabarini ad avere sui piedi la sfera per chiuderla , ma spara alto da un metro dalla parte. Non c’è più tempo per altro, la Vecchia passa al Don Orione e riprende la sua marcia.
7a giornata Eccellenza girone A
BOREALE DON ORIONE 1 – CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 2
Marcatori 44’pt Toscano, 15’st Tabarini, 31’st Nardecchia
Arbitro Ferruzzi di Albano Laziale
Ammonizione Leonardi, Serpieri, Ricci, Mastrandrea
BOREALE DON ORIONE ZONFRILLI LEONARDI (10’st Mastrandrea) MARCELLI BARBIETTI GIANOTTI TERRIBILI(17’st Romani) RICCI FERAZZOLI (38’st Tomaselli) NARDECCHIA BLANDINO PIANO Panchina GIORGI CAMPAGNA D’IGNAZIO ANZUINI MASTRANDREA CAMPI TOMASELLI ROMANI SORRENTINO Allenatore M. De Mattia
CIVITAVECCHIA CALCIO 1920 NUNZIATA CONVERSO (1’st Mondelli) FEULI BEVILACQUA FATARELLA SERPIERI SELVAGGIO (1’st Treccarichi) DI VENTURA CERRONI (16’st Tabarini) RUGGIERO (43’st Tiozzo) TOSCANO Panchina PANCOTTO TRECCARICHI VERONESI BELLUMORI GANDOLFI TABARINI TIOZZO MONDELLI INDORANTE Allenatore P. Caputo
QUI CORNETO:
Come nel peggiore degli incubi, il Montespaccato sbanca il Bonelli (3-) al termine di una gara combattuta e di certo segnata dal Fato. Inizio a handicap, col gol di Gambale, che al minuto numero 2 sfrutta uno svarione difensivo per trovarsi da solo davanti a Iacomini, non ancora attrezzato per i miracoli. L’1-0 scombussola i piani della squadra di Stefano Del Canuto, che ci mette un po’ a ripartire, quasi fosse un diesel. Il tiro di punizione di Palermo poco prima del quarto d’ora sorvola la traversa, poi si va avanti a ripartenze del Montespaccato e baricentro rialzato della squadra di casa. Il pareggio arriva al 33’ grazie a Loi, che si accentra dalla sinistra e di destro infila l’angolo lontano della porta romana. Nel finale di tempo è però ancora il Montespaccato a farsi pericoloso, ma Mastrosanti, a tu per tu con Iacomini, manda la palla a lato. Nella ripresa migliora il gioco dell’undici di casa, per Icomini c’è l’ordinaria amministrazione, dall’altra parte si segnala una punizione a giro di Valentini e un colpo di testa di Chirieletti che finiscono di poco al lato. La sfida si anima ulteriormente negli ultimi venti minuti: al 71’ Catese infila la porta dei padroni di casa con una sorta di rigore in movimento al termine di un’azione sviluppata sull’out destro. Sull’1-2 rialza la testa la Corneto: nell’arco di quattro minuti un tiro dalla distanza di Pastorelli si infrange sulla traversa, e sulla ribattuta il colpo di testa di Moronti viene salvato sulla linea dal portiere degli ospiti; estremo difensore che poi salva due volte in calcio d’angolo su conclusioni pericolose degli avanti rossoblu. E’ assalto della Corneto, che si concretizza all’81 con un rigore (fallo ai danni di Pastorelli) vincente di Monteforte. Ma non c’è il tempo di esultare, sulla prima ripartenza del Montespaccato, un fallo in area-Corneto porta l’arbitro a decretare un altro rigore. A tirarlo è Catese, palla da una parte e portiere dall’altra. Inutile, ai fini del risultato, il forcing finale dei padroni di casa. E’ momento-no, inutile negarlo.