Calcio, Figc e Coni non decidono: Eccellenza più lontana

Si allungano ancora i tempi per la possibile ripresa del campionato a cui partecipano Civitavecchia, Ladispoli, Corneto Tarquinia e Città di Cerveteri

Non arrivano buone notizie per quanto riguarda la possibile ripresa del campionato di Eccellenza, a cui partecipano anche Civitavecchia, Ladispoli, Corneto Tarquinia e Città di Cerveteri. Sia dopo l’assemblea elettiva di lunedi della Figc, con Gabriele Gravina confermato presidente della Federcalcio, che ieri quando al Coni si è tenuta una riunione, non è stato detto nulla del massimo campionato regionale. Gli ultimi giorni dovevano essere quelli decisivi per tornare in campo, ecco perchè adesso le speranze di ripresa si riducono al lumicino. I passaggi da fare sono tanti: in primis bisogna equiparare il campionato a quelli di interesse Nazionale, poi bisognerà capire cosa si deciderà il 5 marzo nel Dpcm del governo Draghi. A quel punto la palla passerà di nuovo alla Figc che dovrà rispondere alle tante richieste avanzate dalle società per la possibile ripresa e poi ai vari comitati regionali. Insomma c’è tanto, tantissimo da fare in poco pochissimo tempo a disposizione. La cosa più importante è però prendere una decisione chiara e certa senza perdere altro tempo. Lo meritano le società e i calciatori che vivono questa situazione di grande incertezza ormai da mesi.