Blasi M5S: “Rendo pubblici i dati dei contagi nelle scuole di Tarquinia finora mai resi noti dal Sindaco e dall’amministrazione”

Blasi pubblica i dati dei contagi nelle scuole e dichiara: "Reputo grave che un Sindaco decida di interrompere un servizio pubblico garantito dalla costituzione come la scuola senza informare puntualmente la cittadinanza delle motivazioni alla base di tale scelta. "

238

“Faccio un’operazione di trasparenza nei confronti della comunità rendendo pubblici i dati dei contagi nelle scuole di Tarquinia finora mai resi noti dal Sindaco e dall’amministrazione comunale.”
Silvia Blasi, consigliere regionale del Movimento 5 stelle con un post sulla sua pagina social pubblica i dati sulle scuole e dichiara:
” Su mia precisa richiesta la ASL di Viterbo mi ha informato sui provvedimenti di quarantena precauzionale adottati alla data del 4 novembre negli Istituti scolastici di ogni ordine e grado del nostro comune. Riporto sinteticamente i dati:
– Nido d’infanzia: non ci sono classi in quarantena né alunni o personale positivo al COVID 19;
– Scuola d’Infanzia: 5 classi in quarantena precauzionale (di queste una terminerà la quarantena precauzionale lunedì 9 novembre);
– Scuola elementare: non ci sono classi in quarantena;
– Scuola media: non ci sono classi in quarantena;
Per le scuole superiori mi è stato comunicata la quarantena di una classe rispettivamente al Cardarelli ed uno all’istituto S. Benedetto già in Didattica a distanza per gli effetti del DPCM del 3 ottobre.
Reputo grave – continua Silvia Blasi – che un Sindaco decida di interrompere un servizio pubblico garantito dalla costituzione e fondamentale quale è la scuola senza informare puntualmente la cittadinanza delle motivazioni alla base di tale scelta. Così come reputo paradossale che si decida di chiudere tutte le scuole indistintamente gettando nel caos un’intera comunità senza casi di classi in quarantena precauzionale al nido, alle elementari e alle medie!
Apprezzo molto invece – conclude – la comunicazione alla cittadinanza che molti Sindaci della provincia stanno attuando rispetto ai contagi diffusi nelle scuole informando quotidianamente sul numero di studenti positivi al COVID e sulle classi in quarantena. Lo ritengo un atto dovuto di rispetto nei confronti dei cittadini, delle famiglie e dell’istituzione scolastica stessa.”