Bilancio saltato per mancanza del numero legale, la minoranza: “Una via Crucis”

"Vale ancora la pena prolungare questa agonia?". lo dichiarano i gruppi consiliari del Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Lista Tarantino, La Svolta

Il consiglio comunale

“Questa mattina doveva riunirsi il Consiglio comunale per approvare il rendiconto di bilancio 2022 ma la maggioranza, evidentemente ancora in subbuglio dopo la burrascosa elezione del Presidente dell’assise, non ha avuto i numeri sufficienti ad aprire la seduta prevista.
Ricordiamo che il rendiconto di bilancio avrebbe dovuto essere approvato entro il 30 aprile e la Prefettura ha già intimato al Comune di provvedere entro 20 giorni. Al di là dei margini che consentono ancora l’approvazione del rendiconto entro la messa in mora del Prefetto, è evidente che il mancato assenso entro il 30 aprile sta già avendo degli effetti negativi sul Comune, prima fra tutti la mancata entrata in servizio delle nuove assunzioni e il conseguente disservizio per i cittadini oltre ai disagi economici per i neo dipendenti. Ancora una volta, dopo l’elezione del Presidente del Consiglio, il Sindaco dimostra di non avere i numeri per governare e a pagarne le conseguenze è purtroppo la nostra Città. Questo ultimo anno di consiliatura, dopo quattro anni non certo esaltanti, si preannuncia una vera e propria Via Crucis… vale ancora la pena prolungare questa agonia?”. I Gruppi Consiliari del Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, Lista Tarantino, La Svolta.