“Bisogna essere fieri delle risorse che abbiamo tra le nostre file! Oggi è il turno di ringraziamenti per il nostro collega Jacopo Liberati operante sulle spiagge di sant’Agostino sul litorale laziale e che qualche giorno fa, in un brevissimo lasso di tempo, si è tuffato in mare recuperando a grande distanza una bambina straniera che era stata trascinata a largo dalle pericolose correnti tirreniche”. Lo riporta la pagina Facebook La Compagnia del Mare LifeGuard.
Alcuni testimoni dicono: “E’ stato rapidissimo, eccezionale, non ho fatto in tempo a preparami per aiutarlo che era già a riva con la bimba posta in salvo”. Un commento che strizza l’occhio all’operatività dei nostri ragazzi, alla loro reattività in caso di emergenza grazie anche alla preparazione tecnica appresa con il responsabile e coordinatore Lifeguard Italia della zona, Paolo Pizzala, che forma costantemente i nostri operatori al meglio e per delle zone di mare molto rischiose.
L’intervento si è concluso con le segnalazioni relative dell’operazione alle istituzioni della sicurezza e con un ringraziamento da parte dei genitori che erano entrati in panico data la grave situazione in cui la figlia si trovava. Sconsigliamo vivamente la balneazione con giornate di tempo incerto, mare mosso o con correnti aggressive. Non perdere mai di vista la propria sicurezza e quella altrui, prevenendo i pericoli e con un occhio di riguardo alle segnalazioni presenti sulle spiagge e sulle torrette degli operatori del soccorso che sono dislocate sulle coste”.