Authority, Musolino aspetta i ristori per il Porto: “Bilancio ok con nostre risorse”

Due i temi più in vista durante la conferenza stampa, i fondi del Governo non ancora arrivati a destinazione e la situazione finanziaria dell'ente che si appresta ad approvare un bilancio complicato

Conferenza stampa in Autorità di Sistema Portuale del presidente di Molo Vespucci Pino Musolino. Due i temi più in vista, i fondi del Governo per sopperire all’emergenza covid e dunque al calo drastico dei traffici ma ancora non arrivati a destinazione e la situazione finanziaria dell’ente che si appresta ad approvare un bilancio complicato. “Che approveremo con le nostre sole forze – ha commentato il numero uno dell’Authority – in attesa dei ristori del Governo che auspico possano arrivare entro la fine dell’anno, al massimo per l’inizio del 2022. Anche se, è bene ricordare, parliamo di somme, 182 milioni di euro, da spendere in opere, non da inserire nella parte corrente del bilancio”. Musolino ha scattato la fotografia dei conti dell’ente marittimo, inficiati dall’emergenza pandemica. “Abbiamo dovuto fare dei tagli per far quadrare i conti di un bilancio che era in sofferenza anche prima del covid. Qualcuno ha lasciato la patata bollente a chi veniva dopo di lui”. Il presidente di Adsp ha spiegato come verrà coperto il disavanzo da 3,9 milioni di euro. “Abbiamo aumentato le aliquote dei diritti dell’infrastruttura portuale, aumentato le entrate tributarie e tagliato la spesa corrente per 2 milioni di euro”.