54^ campionato nazionale di Atletica Leggera, abbinato al trofeo Pietro Mennea memorabile campione e socio AICS; per l’edizione 2019 la sfida è tra 24 province italiane e si tinge dei colori azzurri della Tirreno Atletica Civitavecchia che porta sul gradino più alto del podio la capitale, conquistando il Trofeo Pietro Mennea e il Trofeo di qualità.
259 atleti gara oltre alle staffette, 132 presenze tra atleti, dirigenti e accompagnatori, 81 medaglie di cui 35 ori, 20 argenti e 26 bronzi e la conquista dell’oro come migliore società tra quelle presenti in rappresentanza delle 24 province. Questo il bilancio tecnico, in cifre, per la Tirreno Atletica Civitavecchia ai Campionati Nazionali Aics schierata in gara in rappresentanza del Comitato di Roma, dalla categoria esordienti ai master. Ma il bilancio tecnico va ben oltre la superiorità dimostrata dalle crude cifre sopra riportate. Ottimo il livello di preparazione, ottima la copertura delle gare visto che sono state toccate tutte le discipline, non solo tanta corsa ma abbiamo visto ostacoli, salti e lanci. Tanti record personali realizzati e tanti sfiorati grazie alla tenacia e determinazione con cui tutti gli atleti, dai più piccoli ai più grandi, hanno affrontato le varie competizioni. La Tirreno Atletica Civitavecchia è stata determinante nel portare la Provincia di Roma al primo posto nella classifica di qualità, migliorando così il secondo posto dello scorso anno e il terzo dell’anno precedente, questo a conferma della avvenuta crescita in termini di quantità e di qualità di risultati ma, soprattutto, una dimostrazione della tenacia con cui è stato perseguito l’obiettivo.
Molto soddisfatto il Presidente Claudio Ubaldi: “Un successo di squadra senza precedenti. Una doppietta in cui abbiamo creduto sin dalle battute iniziali delle competizioni, un traguardo che mai era stato raggiunto, partito un anno fa quando, dopo il secondo posto, ci eravamo ripromessi di migliorare ancora. Il miglioramento ha superato qualsiasi aspettativa e premia tutta la squadra, dagli atleti, il cui impegno è stato superlativo, al gruppo allenatori, che ha saputo forgiare le qualità dei ragazzi, alla dirigenza che ha creduto nel gruppo ed ha lavorato all’organizzazione dell’evento in maniera encomiabile. Appare superfluo stilare una lista di nomi o una classifica di merito, quando il fattore determinante per l’ottima riuscita è stata la coesione del gruppo e lo spirito di sportività ispirato dal ricordo del grande Pietro Mennea. Ed il trofeo Pietro Mennea messo in palio per la società più forte è sicuramente il riconoscimento più gradito”.
Luigi Gatti, patriarca dell’Atletica civitavecchiese, interviene con parole di grande approvazione per il fermento che ruota intorno al mondo dell’Atletica locale:” un risultato storico che è il riassunto del lavoro degli ultimi anni; l’Associazione cresce insieme ai suoi atleti, è un vanto personale l’aver trasmesso tanta passione e dedizione che nel corso degli anni rimane costante pur rinnovandosi.”
Rientrata al “Moretti-Della Marta”, la squadra Tirreno mantiene ben caldi i muscoli per affrontare un Settembre impegnativo: Mennea Day sulle orme dei 200m mondiali, Europei master, campionati regionali di categoria con tutti gli atleti impazienti di gareggiare euforici dall’esperienza coinvolgente appena trascorsa.

Sponsorizzato da