Assunzioni in Regione “via” Allumiere, si dimette il presidente del consiglio regionale Buschini

Il presidente del consiglio regionale del Lazio ha preso la decisione dopo il caso legato alle assunzioni alla Pisana, "figlie" del concorso che si è svolto presso il Comune di Allumiere

Mauro Buschini si è dimesso. Il presidente del consiglio regionale del Lazio ha preso la decisione dopo il caso legato alle assunzioni alla Pisana, “figlie” del concorso che si è svolto presso il Comune di Allumiere. Ecco la lettera pubblicata sul suo profilo Facebook.

Care amiche e amici,
negli ultimi giorni il Consiglio regionale del Lazio e la mia persona sono state vittime di attacchi senza fondamento e di speculazioni politiche e mediatiche. La vicenda è relativa a decisioni dell’Ufficio di Presidenza che hanno portato all’assunzione di nuovi dipendenti nel nostro ente. Come sapete ho sempre lavorato nel pieno rispetto della legge, delle istituzioni e nella massima correttezza. Ribadisco che la procedura è stata non solo regolare, ma pienamente trasparente, come è stato unanimemente riconosciuto.
Ho deciso di rassegnare le mie dimissioni da Presidente per garantire al mio successore di nominare in piena autonomia i membri della Commissione trasparenza che ho fortemente voluto e che, sono sicuro, confermerà la correttezza della procedura.
È una decisione che ho maturato per la passione e la serietà con la quale ho ricoperto il mio ruolo e che ho deciso di prendere per il rispetto massimo che nutro per le istituzioni, i miei colleghi e i cittadini che da anni mi conoscono per la serietà e concretezza e che negli ultimi giorni mi esprimono il loro sostegno.
Continuerò con lo stesso entusiasmo di sempre a rappresentare le istanze dei cittadini e cercare di dare risposte alle aspettative di un territorio, al quale mi lega un profondo sentimento di amore.
Grazie alle tante persone, ai colleghi ed agli amici che mi sono state vicine in queste giornate per me durissime dal punto di vista personale. Chi mi conosce sa che non sono abituato a questo tipo di polemiche e quindi la vostra vicinanza è stata ed è per me molto preziosa. Grazie alla mia famiglia ed al loro affetto, a Francesca, una grande donna che ho la fortuna di avere come compagna di vita.