Arianna Meloni a Tarquinia, prima uscita pubblica da leader di FdI

“Per l'Università agraria sono scesi in campo tanti politici impegnati tra Europa, governo, regione e provincia” - ha detto il sindaco Alessandro Giulivi. “A loro si aggiunge anche Arianna Meloni che ringrazio personalmente per la sua autorevole presenza"

Riceviamo e pubblichiamo. In tantissimi hanno partecipato all’evento conclusivo della campagna elettorale di Alberto Riglietti e della lista Agraria Tricolore.

Ancora una volta la politica nazionale ha dimostrato interesse per l’Università Agraria grazie alla presenza di Arianna Meloni, che ha scelto Viterbo e Tarquinia per la sua prima uscita pubblica da leader del partito di Fratelli d’Italia.

“Per l’Università agraria sono scesi in campo tanti politici impegnati tra Europa, governo, regione e provincia” – ha detto il sindaco Alessandro Giulivi. “A loro si aggiunge anche Arianna Meloni che ringrazio personalmente per la sua autorevole presenza.
La sfida dell’Università agraria è fondamentale perché l’ente, dopo anni difficili, merita finalmente di rinascere. Se Alberto si è candidato è anche merito di Valentina Paterna, che con questa scelta ha dato la sua ultima dimostrazione di affetto per la città. Con la vittoria di Riglietti avremo un presidente capace e pronto a lavorare per un importante rilancio”.

Presenti all’incontro, tra gli altri, anche il deputato Mauro Rotelli, i consiglieri regionali Emanuela Mari, Michele Nicolai, Daniele Sabatini e Giulio Zelli, il consigliere nazionale di Enit Sandro Pappalardo, il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Massimo Giampieri, il consigliere provinciale Stefano Zacchini, il candidato sindaco a Civitavecchia Massimiliano Grasso, il sindaco di Monte Romano Maurizio Testa, il vicesindaco di Tarquinia Luigi Serafini, gli assessori Alessia Mancini, Betsi Zacchei e Maurizio Cerasa, la Presidente del Consiglio Comunale Federica Guiducci e i consiglieri comunali Laura Amato, Federico Ricci, Stefania Ziccardi, Roberto Borzacchi e Gabriele Ciurluini.

“La città ha dimostrato di saper rispondere” – ha concluso Alberto Riglietti. “Tarquinia mi sta dando una grande dimostrazione di affetto, peraltro in un momento difficile della mia vita. Ringrazio i candidati che ci hanno messo la faccia insieme a me, contribuendo a stilare un programma adeguato alla corretta gestione dell’Agraria. Ringrazio la cittadinanza e le autorità presenti. Nei giorni passati, abbiamo portato in città anche l’europarlamantare Nicola Procaccini e l’assessore regionale Giancarlo Righini, dando dimostrazione di compattezza su tutti i livelli istituzionali. L’Università agraria gestisce oltre 6mila ettari di terreni, ha tante problematiche ma la vicinanza degli esponenti di governo nazionale e regionale ci dà la giusta motivazione per affrontare e risolvere le difficoltà dell’Ente”.

Per l’Università agraria si vota solamente nella giornata di domani, domenica 21 aprile, dalle 7 alle 23 alla palestra ex Consorzio in via Bruschi Falgari. Ufficio stampa Alessandro Giulivi.