Aprono dal 10 giugno le iscrizioni agli asili nido aperte con le novità: tutte le novità

Sarà possibile, per i minori già iscritti agli asili nido comunali nell’anno educativo 2019/2020, confermare l’iscrizione all’anno educativo 2020/2021; oppure presentare istanza di nuova iscrizione dei minori agli asili nido comunali, per l’anno educativo 2020/2021

500

Saranno aperti il 10 giugno, e resteranno aperti fino al 23 giugno, i termini di iscrizione agli asili nido. In particolare sarà possibile, per i minori già iscritti agli asili nido comunali nell’anno educativo 2019/2020, confermare l’iscrizione all’anno educativo 2020/2021; oppure presentare istanza di nuova iscrizione dei minori agli asili nido comunali, per l’anno educativo 2020/2021. Possono essere ammessi agli asili nido comunali i minori che alla data del 1 settembre 2020, abbiano un’età compresa fra i 3 e 32 mesi così distinti: lattanti (da 3 a 10 mesi), semidivezzi (da 10 mesi e un giorno a 22 mesi) e divezzi (da 22 mesi e un giorno a 32 mesi). I posti disponibili per i nuovi iscritti, presso le strutture comunali, sono: a Le Briccole 14 semidivezzi e 4 divezzi, al Giardino di Ginevra 7 lattanti, 10 semidivezzi, 3 divezzi. Gli Asili Nido Comunali offriranno il servizio dal 1 settembre 2020 al 30 giugno 2021, dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle ore 14. Tra le novità di quest’anno, come annunciato, per coloro che ne faranno richiesta, saranno attivi anche i laboratori didattici, dal 15 settembre 2020 al 30 giugno 2021, dalle ore 14.00 alle 15.30. I laboratori didattici rappresentano una novità rispetto agli anni precedenti. L’Amministrazione Comunale, infatti, ha stabilito di non sottoscrivere alcuna convenzione con le strutture per la prima infanzia e di sopperire alla richiesta di tempo prolungato con l’attivazione di laboratori didattici. Le istanze potranno essere presentate da genitore, tutrice/tutore, affidataria/affidatario, esclusivamente on-line compilando il modulo disponibile sul sito del Comune di Civitavecchia. Anche questa è una novità della procedura di iscrizione che, pur essendo già presente tra gli obiettivi dell’Ufficio, ha ricevuta una decisa spinta dalla emergenza sanitaria. La procedura, infatti, risulta semplificata e, escludendo la consegna al Protocollo Generale ed alla accettazione del servizio “in presenza”, garantisce il distanziamento sociale. Non saranno considerate valide le istanze di iscrizione pervenute con modalità diverse da quelle previste. In caso di impossibilità a provvedere alla compilazione online, l’assistenza telefonica sarà garantita dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e il martedì e il giovedì anche dalle 15,30 alle 17 attraverso i numeri 0766 590919 e 0766 590925. Le graduatorie saranno approvate entro il giorno 30 giugno e le famiglie dovranno formalizzare l’accettazione entro il 15 luglio, pena la decadenza. Per quanto riguarda i criteri di accesso, le rette, le richieste di riduzione o esonero dal pagamento della retta, si rimanda all’Avviso pubblico. Altra novità a partire da quest’anno: le rette degli asili nido comunali di Civitavecchia dovranno essere pagate tramite il sistema Pagopa, utilizzando la piattaforma MyPay, messa a disposizione da Città Metropolitana. La piattaforma messa a disposizione dalla Città Metropolitana di Roma Capitale è attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Si ricorda che non è più possibile effettuare pagamenti tramite bonifico bancario. Per saperne di più visita il sito di Pagopa al seguente indirizzo: https://www.pagopa.gov.it. Dichiara l’Assessore alla Scuola, Claudia Pescatori: “Il prossimo anno educativo vedrà l’introduzione di quelle novità, tra cui il tempo pieno, cui gli uffici hanno alacremente lavorato e che sono rese possibili anche grazie all’impegno del personale di Csp. L’altra novità importante è la modifica alle fasce di reddito, ma come abbiamo avuto modo di sottolineare, azionando gli strumenti messi in campo da Stato e Regione, contiamo di avvicinare le famiglie a quel sistema di rimborsi che consentirebbero di avvicinarsi al costo zero, istanza peraltro della nostra parte politica a livello nazionale”.