Anniversario dei bombardamenti a Civitavecchia. Anpi insieme a Comune e Associazioni d’arma

La nostra Associazione ha partecipato alla cerimonia svoltasi in Via Mazzini e, nel pomeriggio, alcuni nostri rappresentanti hanno deposto dei fiori tra le ultime rovine presenti in Via Trieste che ricordano le distruzioni che la città ha dovuto subire a causa della guerra di aggressione dichiarata dal regime fascista", afferma l'Anpi

169
“Il 14 maggio, anniversario del primo bombardamento aereo sulla nostra città, nonostante la situazione difficile che l’intero Paese sta vivendo, è stato adeguatamente commemorato dall’amministrazione comunale, dalle Associazioni d’arma e dalla sezione locale dell’ANPI. In particolare, la nostra Associazione ha partecipato alla cerimonia svoltasi in Via Mazzini e, nel pomeriggio, alcuni nostri rappresentanti hanno deposto dei fiori tra le ultime rovine presenti in Via Trieste che ricordano le distruzioni che la città ha dovuto subire a causa della guerra di aggressione dichiarata dal regime fascista.
Le commemorazioni, anche se in forma ridotta e silenziosa, sono rappresentano un doveroso omaggio ai caduti innocenti di ogni guerra e un monito per quanti, nostalgici del passato, intendono ancora riproporre azioni, metodi e prassi che la storia ha definitivamente bandito”. Lo dichiara l’Anpi Civitavecchia.