Alitalia, Montino: “Si allo sciopero e no alla propaganda. Serve un piano vero”

"Sostengo le ragioni dei sindacati che hanno proclamato 24 ore di sciopero per il prossimo 21 maggio dopo l'ennesima proroga sulla questione Alitalia", afferma il sindaco

215

“Comprendo e sostengo le ragioni dei sindacati che hanno proclamato 24 ore di sciopero per il prossimo 21 maggio dopo l’ennesima proroga sulla questione Alitalia”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. “Esprimiamo anche noi, come amministrazione, tutta la nostra preoccupazione per lo stato di incertezza in cui versa Alitalia – continua il sindaco -. Ancora una volta tante promesse, completamente vuote. Sulla compagnia di bandiera si sta consumando l’ennesima operazione propagandistica senza lo straccio di un progetto concreto”. “Mi auguro che si passi velocemente ad una decisione vera, operativa – prosegue Montino – e che insieme a Ferrovie dello Stato e a investitori istituzionali ci siano anche operatori del settore in grado di rilanciare la compagnia senza ulteriori sacrifici in termini di posti di lavoro. Serve un vero e proprio piano industriale, che finora non abbiamo visto, che permetta di uscire da questa crisi”. “Le proroghe solo finalizzate a rimandare decisioni, probabilmente amare data la manifesta incapacità del governo, a dopo le elezioni europee e amministrative – conclude il Primo cittadino – sono uno scandalo inaccettabile”.