Al Polo culturale di Tolfa arriva Fuori/dentro di Luca Guerini

E' ancora la cultura a far da padrona a Tolfa. "Il tema sociale, sottolinea Tomasa Pala, consigliere comunale e delegata alla cultura, coinvolgerà profondamente il pubblico stimolandolo a riflettere sulla tematica importante del vivere all’interno del manicomio San Benedetto di Pesaro, per conoscere le storie di chi ci visse e per interrogarsi ancora oggi a 40 anni dalla legge Basaglia"

186

Arriva a Tolfa il prossimo 5 settembre alle ore 21,15 presso il Polo Culturale lo spettacolo FUORI/DENTRO con la regia del civitavecchiese Luca Guerini da un testo di Fabio Aromatici. Il pubblico verrà accompagnato all’interno del manicomio San Benedetto di Pesaro (città dove attualmente Guerini risiede) per conoscere le storie di chi ci visse e per tracciare un bilancio a 40 anni dalla legge Basaglia. Gli attori saranno: Fabio Aromatici (il Custode), Claudio Tombini (Pasqualon), Roberta Sarti (Anna la Pazza) Ruggero Ruggeri (Terenzio l’infermiere) Cinzia Damassa (Eleonora, la diva), Cecilia Finetti (Geltrude Artusi) Maurizio Nociaro (Cesare Lombroso), Elio Zuccatelli (Toca el mur). Lo spettacolo, realizzato in collaborazione con Storie di Pesaro, è vincitore del premio internazionale MEDITERRANEAN FILM FESTIVAL nella categoria best project e affronta gli echi di ciò che quell’edificio è stato per tutta la comunità del territorio, un manicomio che includeva “gli scarti della Società”, le persone definite ingestibili, con patologie come isteria, depressione o semplici scatti d’ira. “Il San Benedetto – spiega Fabio Aromatici – è anche un luogo della memoria che molti oggi guardano con affetto e senso di protezione. Abbiamo cercato di mettere insieme i ricordi condivisi sulla pagina Storie di Pesaro da tanti concittadini e le storie raccolte nell’indagine storica»

Il commento del regista. “La cifra stilistica che ho scelto – racconta il regista Guerini – è quella in cui il pubblico viene reso partecipe. Ognuno degli attori ha lavorato sul suo personaggio in maniera personale e originale. Ho conosciuto le storie di questi personaggi e ne sono rimasto subito affascinato. Non erano cartelle, numeri o nomi, ma avevano vicende che meritavano di essere raccontate. Ne è nato così un evento interattivo capace di far dialogare diverse discipline ed esperienze. Lo spettacolo si svolge nel rispetto delle norme anti-covid”.

La soddisfazione del Comune. E’ ancora la cultura a far da padrona a Tolfa. “Il tema sociale – sottolinea Tomasa Pala, consigliere comunale e delegata alla cultura – coinvolgerà profondamente il pubblico stimolandolo a riflettere sulla tematica importante del vivere all’interno del manicomio San Benedetto di Pesaro, per conoscere le storie di chi ci visse e per interrogarsi ancora oggi a 40 anni dalla legge Basaglia”. Soddisfazione esprimono anche il sindaco Luigi Landi e il vicesindaco Stefania Bentivoglio oltre all’Amministrazione per l’apprezzamento dimostrato da tanti attori e registi per le splendide location tolfetane.