A Liliana Segre la cittadinanza onoraria di Santa Marinella

"Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione in Consiglio Comunale all’unanimità della proposta di conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre, donna di cultura ma soprattutto di grande coraggio ricordando che Liliana, purtroppo, ha vissuto da bambina il dramma dei campi di sterminio e dell’olocausto, una pagina nera nella storia di questo mondo" afferma il sindaco Pietro Tidei

165

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale, arriva oggi in consiglio la PROPOSTA DI DELIBERAZIONE n. 131 del 20-12-2019 per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Liliana Segre.
Liliana Segre il 19 gennaio 2018, anno in cui ricadeva l’80º anniversario delle leggi razziali fasciste, è stata nominata senatrice a vita dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella “per aver illustrato la Patria con altissimi meriti nel campo sociale” .
Come primo atto legislativo, la senatrice ha proposto l’istituzione di una Commissione parlamentare di indirizzo e controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza.
“Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione in Consiglio Comunale all’unanimità della proposta di conferimento della cittadinanza onoraria alla Senatrice Segre, donna di cultura ma soprattutto di grande coraggio ricordando che Liliana, purtroppo, ha vissuto da bambina il dramma dei campi di sterminio e dell’olocausto, una pagina nera nella storia di questo mondo – afferma il sindaco Pietro Tidei -. In questo momento storico in cui si manifestano spesso situazioni di razzismo, bullismo, indifferenza, cyber bullismo e odio sociale – prosegue Tidei – il conferimento della cittadinanza onoraria a Liliana Segre rappresenta un momento di riflessione per tutta la comunità poiché, come ricorda Primo Levi «Ciò che è accaduto, può accadere ancora».
Con il conferimento della cittadinanza, Santa Marinella, città italiana, città europea, darà il via a tutta una serie di iniziative, convegni in città e nelle scuole sui diritti umani e contro ogni forma di violenza.
Vogliamo per i nostri figli – conclude Tidei – un mondo basato sul rispetto, sul dialogo e sulla pace tra i popoli ed è giusto che anche la politica faccia la sua parte.
Presto comunicheremo alla cittadinanza la data della cerimonia alla presenza della Neo Cittadina Onoraria Liliana Segre”.