Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Tutto pronto per il Festival Tarquinia Cardarelli

Dal 24 maggio al 18 giugno la manifestazione dedicata al grande poeta tarquiniese

TARQUINIA - Un festival dedicato a Vincenzo Cardarelli, tra letteratura e musica. Si terrà dal 24 maggio al 18 giugno tra la biblioteca "Vincenzo Cardarelli", la Sala Grande della Barriera San Giusto, il palazzo comunale, le vie e le piazze del centro storico di Tarquinia. Il 24, il 25 e 28 maggio, alle ore 18, alla biblioteca "Vincenzo Cardarelli" si terranno gli incontri con Michele Vaccari, Matteo Meschiari e Giampiero Barrasso, mentre il 26 maggio, alle ore 17.30, sarà inaugurata l'esposizione "Le carte di Cardarelli. Documenti, autografi e immagini". A seguire, alle ore 18, si terrà il convegno "Cardarelli e il teatro di Pirandello". La Sala Grande (Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco) ospiterà il 27 maggio, alle ore 18.30, il concerto di arpa medievale con Shahnaz Mosam.

Nella sala consiliare del palazzo comunale il 1° giugno, alle ore 17.30, si svolgerà il processo a Vincenzo Cardarelli. Il 3 giugno, alle ore 17.30, passeggiata-racconto dal titolo "Il cappotto di Cardarelli", con partenza in via Santa Lucia Filippini. Nella sala consiliare del palazzo comunale avranno luogo il 3 giugno, alle ore 21, la performance audio-visiva "Viaggio tra tempo, luce e suono" e il 4 giugno, alle ore 19, il concerto della banda "Giacomo Setaccioli" per i 130 anni della nascita di Cardarelli.
Il 17 giugno, la Sala degli Affreschi del palazzo comunale ospiterà il convegno "Vincenzo Cardarelli, i suoi libri, i suoi giornali". Il 18 giugno, alle ore 18, iniziativa dedicata a un amico di Cardarelli, il poeta dialettale Titta Marini, con una passeggiata-racconto dal titolo "Titta Marini, mangiatore di nocchie e altre storie cornetane" che partirà da piazza Cavour.
Il festival è organizzato dal Comune di Tarquinia, in collaborazione con il CAG (Centro di Aggregazione Giovanile), la STAS e il Centro Filatelico Numismatico Tarquiniense, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio.

Share |

Le opinioni

“Stress da inquinamento”

di MARCO DI GENNARO*

L'inquinamento antropogenico dell'aria, in particolare da PM 2.5 ( polveri sottili di diametro < 2.5micron ), è uno dei più importanti pericoli per la salute a livello mondiale. Già oggi esso si colloca al quinto posto dopo ipertensione, fumo, iperglicemia, ipercolesterolemia come fattore di rischio a livello globale per morbilità e mortalità.

Segue...

Appunti

Pasquino/La malattia

Adè 'na vera e propria malattia:
Vonno fà tutti er primo cittadino.
"Io no? Perché? So forse più cretino?
Ciò un bel soriso, ciò la simpatia.

Segue...