Juventus

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

37^g/ Juventus-Cagliari 1-1

Nel giorno della festa-scudetto, manca la determinazione e col Cagliari è pareggio

di FRANCESCO CECCOTTI

Nell'ultima partita casalinga della stagione la Juventus festeggia lo scudetto davanti ai propri tifosi ma non arrivano i tre punti utili per raggiungere i 92 in campionato e stabilire così un record. Da sottolineare che il sopracitato record è stato raggiunto in uno dei due scudetti (e quindi verrebbe da chiedersi perchè lo si considera, se poi si scrive che gli scudetti non sono 31).

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

36^g/ Atalanta-Juventus 0-1

Il turn over bianconero nonn cambia la sostanza

di FRANCESCO CECCOTTI

Due modi diversi di affrontare la partita: i campioni d'Italia della Juventus varano un ampio turnover lasciando dei classifici titolari solo Pirlo e Chiellini in campo, l'Atalanta invece cerca la matematica salvezza, che arriverà comunque a fine partita vista la sconfitta del Palermo, con la formazione migliore. La prima occasione è per la Juve: Caceres trova in area di rigore Giaccherini il cui tiro trova la parata centrale di Consigli. Juventus in vantaggio al 18': Pirlo illumina per Matri che si produce in un grande stop e di sinistro batte per 1 a 0.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

34^g/ Torino-Juventus 0-2

Marchisio e vidal firmano il derby e il quasi scudetto

di FRANCESCO CECCOTTI

Il derby tra Torino e Juventus finisce 2 a 0 per i bianconeri grazie alle reti di Vidal e Marchisio: la Juventus è ad un punto dallo scudetto mentre il Toro torna a lottare per la salvezza. Primo tempo giocato sotto una fitta pioggia ma piacevole con la Juve che colleziona le migliori occasioni da rete.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

33^g/ Juventus-Milan 1-0

L'operazione-scudetto-due è quasi fatta

di FRANCESCO CECCOTTI

La Juventus grazie a un rigore di Vidal batte il Milan nel posticipo di  campionato e ipoteca il secondo scudetto consecutivo dell'era Conte.
Davanti alle grandi coreografie da parte dei tifosi dello Juventus Stadium, per celebrare i distacchi da Milan e Inter, Conte propone l'11 vittorioso lunedi con la Lazio, con Vucinic unica punta mentre Allegri schiera la formazione tipo con in avanti Pazzini al posto dello squalificato Balotelli.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

32^g/ Lazio-Juventus 0-2

Con un primo tempo perfetto, la Juve dimentica il Bayern e abbraccia lo scudetto

di FRANCESCO CECCOTTI

La Juventus cancella subito la delusione per l'eliminazione della Champions league battendo la Lazio per 2 a 0 allo stadio Olimpico di Roma. Nella Lazio Petkovic tra infortuni e squalifiche deve inventarsi la linea difensiva, ma ritrova dall'inizio Mauri e Klose, mentre Conte sostituisce Chiellini con Peluso e schiera la squadra con il 4-5-1 dove Vucinic è il terminale offensivo.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

31^g/ Juventus-Pescara 2-1

Pellizzoli evita la goleada. I bianconeri vincono pensando al secondo scudetto consecutivo e al Bayern

di FRANCESCO CECCOTTI

Per Juventus-Pescara le scelte di Antonio Conte tengono conto del ritorno della partita di Champions con il Bayern Monaco e così a parte Vidal e Lichtsteiner, squalificati in Champions, c'è ampio turnover in casa bianconera. Come da pronostico è la Juve a fare la partita fin dall'avvio e a provarci prima con Pogba e poi con Vucinic ma in entrambi i casi la palla va abbondantemente fuori.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

30^g/ Inter-Juventus 1-2

Il divario i classifica stempera i toni del match (Cambiasso a parte)

di FRANCESCO CECCOTTI

È un Inter-Juventus insolito quello della 30º giornata di campionato, tolte le consuete interviste sul "Rigore di Ronaldo" del campionato 97/98 il clima è sereno, vuoi per la sosta delle nazionali sia per il divario in classifica tra le due squadre.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

29^g/ Bologna-Juve 0-2

Pioli protesta per l'esultanza di Conte, avrebbe dovuto indignarsi per le sassate contro il pullman della della Juve

di FRANCESCO CECCOTTI

E' del Bologna al 7' la prima occasione della partita: Gilardino viene lanciato versa la porta, Buffon esce in scivolata e la palla arriva a Diamanti che di prima intenzione calcia di potenza verso la porta rimasta vuota ma trovando la deviazione provvidenziale di Chiellini. La Juventus scossa dall'occasione bolognese prende in mano il pallino del gioco e al 18' numero di Giovinco che salta Cherubin con un tunnel trovando però Curci pronto alla respinta.