Porto

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Camera iperbarica: l'Authority non risponde alle richieste dell'Associazione

Dal 2010, non si è ancora conclusa la procedura per la riapertura del servizio. La "Francesco Forno" chiede - inutilmente - un incontro con i responsabili di Molo Vespucci dal dicembre dello scorso anno

camera iperbaCIVITAVECCHIA - A che punto è la riapertura della camera iperbarica all'interno dell'area portuale? Risposta: a un punto morto, perché dopo varie vicissitudini (vedi la sparizione dell'intera documentazione), da diversi mesi l'Autorità portuale non risponde agli appelli dell'Associazione Francesco Forno. I passaggi amministrativi/burocratici da superare non sono molti, ma l'associazione non riesce a riannodare il dialogo interrottosi con il vcambio della guardia alla guida dell'Authority. Eppure la camera sarebbe un presidio sanitario importante, soprattutto per una città di mare.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Privilege, è un gruppo internazionale l’acquirente del megayacht

Ieri primo incontro tra i rappresentanti della società che ha effettuato l'offerta, il sindaco, la curatrice fallimentare e il presidente dell'Authority. Di Majo: "All'acquisto si accompagnerà un programma di messa in sicurezza della nave presso l'area del cantiere, che potrà durare diversi mesi, con la possibilità di impiegare le professionalità del territorio"

nave privilegeCIVITAVECCHIA – "Ho appreso con favore che, nell'ambito della procedura fallimentare, è pervenuta finalmente, dopo diversi tentativi, un'offerta d'acquisto per la Privilege One P430 da parte di un gruppo internazionale". Lo dichiara il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo che auspica l'assegnazione definitiva anche prima del 30 ottobre, termine previsto per il versamento del saldo del prezzo di acquisto del megayacht, al fine di poter riattivare in tempi brevi, l'operatività di una parte del cantiere navale con tutte le conseguenze positive in termini occupazionali.