Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dehors, pronto il nuovo regolamento: sarà inviato alle associazioni di categoria

L'assessore Ceccarelli: "Cercheremo di accelerare l'iter per l'approvazione in consiglio comunale"

CIVITAVECCHIA - Domani mattina sarà inviato a Confcommercio, CNA e alle associazioni di professionisti il "regolamento per installazioni esterne (poste a corredo di esercizi di somministrazione di cibi e bevande) - 2017", che sostituirà il regolamento meglio conosciuto come dehors. L'annuncio arriva dall'assessore ai lavori pubblici Alessandro Ceccarelli che, sull'allungamento dei tempi di consegna, ha spiegato che la tempistica è nata dall'applicazione completa della nuova legge Madia che ha comportato la riscrittura totale del testo e dell'abaco delle attrezzature.
"Confido che lo sforzo fatto dagli uffici permetta una semplice presa d'atto da parte delle associazioni. Se così fosse – afferma l'assessore - vedremo di dare un iter il più possibile accelerato al regolamento per la sua approvazione in consiglio comunale".

Ceccarelli ricorda che i dehors costruiti secondo le regole passate saranno accettati e che, qualora si scelga la formulazione "attrezzatura" con elementi presi dall'abaco, l'iter della pratica sarà brevissimo anche se sul regolamento, stando ai termini di legge, il limite massimo per rispondere è fissato in 60 giorni. Questo sarà possibile grazie alle novità introdotte dalla legge Madia.
L'assessore ai lavori pubblici risponde anche alle critiche lanciate nei giorni scorsi dal Partito Democratico. "Mi spiace aver letto delle critiche senza che fosse stato appieno compreso il motivo per il quale c'è stato un leggero ritardo nell'iter di costruzione del nuovo regolamento. Tra l'altro – prosegue Ceccarelli - mi risulta che all'insediamento di questa amministrazione c'erano decine di dehors completamente fuori norma, e di certo questo non può essere un "merito" per chi ha gestito negli anni passati la cosa pubblica. Particolarmente sterile è anche la critica "un'altra estate senza dehors" perchè le installazioni esterne sono già presenti sul territorio, oggi nel rispetto della norma, specie nelle attività di tipo estivo e quindi intervenire come se non ce ne sia neanche una autorizzata è mistificatorio".

Share |

Le opinioni

“Stress da inquinamento”

di MARCO DI GENNARO*

L'inquinamento antropogenico dell'aria, in particolare da PM 2.5 ( polveri sottili di diametro < 2.5micron ), è uno dei più importanti pericoli per la salute a livello mondiale. Già oggi esso si colloca al quinto posto dopo ipertensione, fumo, iperglicemia, ipercolesterolemia come fattore di rischio a livello globale per morbilità e mortalità.

Segue...

Appunti

Pasquino/La malattia

Adè 'na vera e propria malattia:
Vonno fà tutti er primo cittadino.
"Io no? Perché? So forse più cretino?
Ciò un bel soriso, ciò la simpatia.

Segue...