Politica

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dimissioni Riccetti: Bertolo: “Cozzolino prenda coscienza della situazione e se ne vada”

CIVITAVECCHIA – "Le dimissioni del Presidente Riccetti non possono essere derubricate semplicemente come una decisione di quest'ultima legata alla volontà più o meno legittima di ritagliarsi una propria collocazione politica quanto più lontana dalle ideologie farneticanti del movimento. Né tantomeno devono essere minimizzate, come stanno grottescamente tentando di fare Cozzolino e i suoi colonnelli, al solo scopo di sviare attraverso la solita campagna di denigrazione riservata a chi dissente, le responsabilità dell'ennesimo fallimento di questa amministrazione". Lo dichiara Dario Bertolo del Partito Democratico.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Ferri: “Ci attende una sfida difficile, il PD ha bisogno di ritrovare l’unità”

ferri segretario pdIl neo segretario traccia l'agenda politica: "Dobbiamo recuperare consensi dove sono stati persi, intercettandoli tramite azioni forti sul territorio. Cercheremo di realizzare un partito plurale ed inclusivo trovando la giusta sintesi di intenti con tutte le forze di centrosinistra"

CIVITAVECCHIA – "Ci attende una sfida sicuramente difficile, il partito ha bisogno di ritrovare l'unità necessaria ad affrontare i prossimi grandi appuntamenti elettorali. La pluralità di idee tipica del centro sinistra dovrà diventare una grande fonte di energia necessaria al nostro Partito per acquisire sempre più unità e raggiungere insieme grandi obiettivi comuni". E' quanto afferma il nuovo segretario del Partito Democratico Germano Ferri dopo il congresso locale dello scorso fine settimana.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dimissioni Riccetti, Braccini e Crisostomi: “Maggioranza ormai inesistente”

CIVITAVECCHIA – "Le dimissioni da parte del presidente del consiglio Alessandra Ricetti sono la più forte testimonianza di un'amministrazione che in tre anni e mezzo non ha prodotto nulla. Le accuse rivolte ai pentastellati rimarcano la voce della nostra opposizione, costante, fatta su ogni tema per il quale l'ormai ex-presidente ha riconosciuto e confermato il fallimento della maggioranza". Lo affermano gli esponenti del Partito Democratico Alessandro Braccini e Jenny Crisostomi che chiedono alla giunta Cozzolino di prendere atto di questa situazione e farsi un esame di coscienza.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Tidei: “Città allo sbando, mobilitazione popolare per mandare a casa Cozzolino”

La deputata del PD interviene sulle dimissioni della presidente del consiglio Riccetti attaccando il sindaco e il M5S: "Un gruppo di incompetenti e inconcludenti, che non ha a cuore il bene dei cittadini"

CIVITAVECCHIA - "La città è allo sbando e chi tre anni fa si era presentato come il grande innovatore si sta rivelando, ogni giorno di più, una forza politica che non ha a cuore il bene dei cittadini". Eì quanto afferma la deputata del Partito Democratico Marietta Tidei che interviene sulle dimissioni della presidente del consiglio Alessandra Riccetti. "Il Movimento 5 Stelle perde un altro pezzo importante a Civitavecchia. Ora Cozzolino, che in tre anni ha dato vita solo a disastri e debiti, è in difficoltà anche nel convocare un Consiglio comunale. Le parole con cui la presidente Riccetti ha motivato la sua scelta – prosegue Tidei - sono eloquenti: 'Ho bisogno di avere le mani libere per contrastare l'inadeguatezza e la manifesta incapacità politica amministrativa di questa Giunta' sono chiarissime su quanto sta succedendo in casa 5 Stelle, dove la sciatteria regna sovrana".

Braccini e Crisostomi: “Maggioranza ormai inesistente"

Bertolo: “E’ ora che Cozzolino prenda coscienza della situazione"

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dehors, Brizi: "Dall'opposizione un inutile ostruzionismo a danno della città"

CIVITAVECCHIA – "L'opposizione in consiglio comunale per l'ennesima volta ha dimostrato il suo modo di fare politica: ostruzionismo ad oltranza al Movimento 5 Stelle e poco importa se a rimetterci sono i cittadini". Lo afferma il consigliere di maggioranza Daniele Brizi che critica il comportamento della minoranza, che abbandonando i banchi dell'aula Pucci ha fatto saltare la discussione sul nuovo regolamento dehors.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dimissioni Riccetti, PD: “Si rischia una paralisi amministrativa”

CIVITAVECCHIA – "Le inattese dimissioni della consigliera Riccetti dal ruolo di Presidente dell'assise, avvenute in apertura del Consiglio Comunale odierno, determineranno un loop amministrativo che va ad aggravare una situazione già drammatica e dal quale non si potrà uscire in tempi rapidi". Lo affermanoil segretario del Partito Democratico Germano ferri e il gruppo consiliare.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Dehors, Insieme per il Lazio: “Comportamento scandaloso del M5S”

CIVITAVECCHIA – "Scandaloso che coloro che fanno della legalità e della sensibilità al cittadino il proprio cavallo di battaglia, si comportino come la peggior politica". Il circolo locale di Insieme per il Lazio critica la maggioranza per la sospensione del consiglio comunale di questa mattina, conseguenza dell'inversione dell'ordine dei lavori chiesto dal M5S.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Non c’è il numero legale, salta la discussione sui dehors

CIVITAVECCHIA – Non sono mancate le sorprese nel corso del consiglio comunale di questa mattina. Dopo le dimissioni del presidente del consiglio Alessandra Riccetti, si sarebbe dovuto procedere con la discussione delle mozioni e delle interrogazioni presenti nell'allegato A, e successivamente alla presentazione del nuovo regolamento sui dehors da parte dell'assessore Alessandro Ceccarelli, calendarizzata invece nell'allegato C. Il capogruppo del M5S Emanuele La Rosa ha chiesto l'inversione dell'ordine dei lavori per permettere all'assessore, che aveva un altro impegno, di poter anticipare la discussione sui dehors.

Brizi: "Dall'opposizione inutile ostruzionismo"

Insieme per il Lazio: “Comportamento scandaloso del M5S"

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Cozzolino: “Una presidenza unica e speriamo irripetibile”

Il sindaco replica alle accuse della Riccetti: "Nell'ultimo anno e mezzo ha perso la capacità di garantire il funzionamento del consiglio e della conferenza dei capigruppo". Il consigliere Fortunato: "Un'indegna farsa"

CIVITAVECCHIA - "Ci sono giornate che iniziano male e poi arrivano notizie che te le tirano su, ed è sempre un piacere". E il commento del sindaco Antonio Cozzolino alle dimissioni del presidente del consiglio Alessandra Riccetti. "Sono contento che abbia avuto finalmente il coraggio di fare quell'outing che non era riuscita a fare nell'ultimo anno e mezzo, anche se era evidente che aveva perso la capacità di garantire il funzionamento del consiglio e della conferenza dei capigruppo, che sono diventate delle vere e proprie commissioni d'inchiesta. Una presidenza – ha sottolineato il sindaco – unica, e speriamo irripetibile nella storia della città". Cozzolino rispedisce al mittente gli attacchi della Riccetti, giudicati populisti e senza alcun fondamento.

Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

Alessandra Riccetti lascia la presidenza del consiglio comunale

"Ho bisogno di avere le mani libere per contrastare l'inadeguatezza e la manifesta incapacità politica e amministrativa di questa giunta. Il sindaco è l'unico responsabile di questo disastro, ed è arrivato il momento che liberi Civitavecchia"

dimissioni riccettiCIVITAVECCHIA – Alessandra Riccetti ha rassegnato le dimissioni da presidente del consiglio comunale in apertura della seduta convocata per questa mattina all'aula Pucci. Una decisione a sorpresa da parte dell'ex esponente della maggioranza che ha annunciato l'adesione al gruppo misto. "Ho tenuto sempre un comportamento imparziale. Il consiglio si è però ridotto ad una mera alzata di mano, e le mie dimissioni sono un atto dovuto. Ho bisogno di avere le mani libere – ha spiegato nel suo discorso Alessandra Riccetti – per contrastare l'inadeguatezza e la manifesta incapacità politica e amministrativa di questa giunta. Continuerò a servire la città con dignità, disciplina ed onore".

PD: “Si rischia una paralisi amministrativa"