Attenzione: apre in una nuova finestra. Stampa

"Serve un intervento urgente per parco della Resistenza"

Lettera di Vittorio Petrelli (con petizione) a sindaco e assessore: "Necessario anche un sistema di regole e norme per la sua fruizione"

parco resistenza

CIVITAVECCHIA - Misure urgenti per la fruizione del parco della Resistenza. Le chiede l'ex consigliere comunale Vittorio Petrelli, insieme a circa 150 cittadini, abitanti della zona, che hanno sottoscritto la sua lettera inviata al sindaco e all'assessore all'Ambiente. Per Petrelli serve un sistema partecipato che, al di là degli interventi di riqualificazione o ristrutturazione, fissi anche una serie di regole e norme per la fruizione dell'area verde. 

Questa la lettera inviata da Vittorio Petrelli al sindaco e all'assessore all'Ambiente:

Viste le numerosissime sollecitazioni che ricevo quotidianamente (e delle quali allego alcune in un'apposita petizione), sono qui a manifestare pubblicamente e segnalare l'urgenza di un intervento di manutenzione "globale" del Parco Antonelli, come anche della struttura della "Cozzeria", poiché, le condizioni attuali rendono il parco inutilizzabile, impossibile da fruire senza rischi da parte dei bambini; uno stato di abbandono che suscita ansie e preoccupazioni.

Sembra che negli ultimi mesi, l'Amministrazione Comunale, alle numerose richieste di ripristino delle appropriate condizioni del parco, abbia risposto con un invito "a pazientare, perché a breve inizieranno i lavori di ristrutturazione previsti nell'Accordo Comune/Enel".

Voglio sottolineare che, oltre alla necessità degli interventi di ripristino, c'è anche l'urgenza di stabilire precise regole per la corretta fruizione del parco, impedendo o sanzionando quei comportamenti che vanno a ledere il decoro dei luoghi (ad esempio, vietando l'intrusione ed il consumo e di bevande alcoliche all'interno del parco stesso).

Per i suddetti motivi, ribadisco la necessità di un intervento urgente dell'amministrazione comunale. Inoltre, dati i miei trascorsi e l'esperienza maturata, sono disponibile a collaborare per la progettazione di un sistema "partecipato" di regole e norme, sempre che l'amministrazione metta a disposizione le strutture e le forze di cui è dotata!Concludo con l'invito all'Amministrazione Comunale ad occuparsi del parco con un intervento ad ampio respiro, non limitandosi semplicemente agli interventi di mera ristrutturazione perché allora sarebbe impossibile raggiungere l'obiettivo della fruibilità dell'infrastruttura che è quello che chiedono a gran voce i cittadini.

Share |